IL TRATTAMENTO E LA MANUTENZIONE DEL PARQUET

Tutte le soluzioni per rinnovare l’estetica del parquet.

Le vernici per parquet sono prodotti indicati per il trattamento estetico e funzionale di tutte le superfici di legno calpestatili, ma sono anche in assoluto i prodotti vernicianti (applicabili a mano) che garantiscono una pellicola protettiva superficiale con la massima resistenza all’usura, ai graffi ed agli urti.
Queste vernici sono la soluzione più indicata per proteggere i pavimenti e tutte le superfici di legno da interno che richiedono la massima protezione e resistenza superficiale.

onella-big

LA MANUTENZIONE DEL PARQUET

MANUTENZIONE DI UN PARQUET VERNICIATO

Per rinnovare l’estetica del parquet verniciato applicare la cera autolucidante Onella.
É un prodotto a base acqua ed inodore indicato per il trattamento di manutenzione periodica del parquet; ravviva il colore originale del legno ed elimina i difetti superficiali delle parti usurate e/o graffiate.
Lascia sulla superficie una sottile pellicola protettiva, antiscivolo, resistente al calpestio, lavabile con acqua e che protegge il parquet evitando l’usura della vernice.
Applicata regolarmente, Onella fa risaltare la naturale bellezza del legno e mantiene come nuove le parti trattate.
Non si consiglia l’uso di questa cera sul parquet grezzo/non verniciato.

Veleca Palkerol vernice trasparente trattamento parquet

MANUTENZIONE DI UN PARQUET TRATTATO A CERA (senza vernice)

Per rinnovare l’estetica del parquet trattato a cera applicare Lunica.
É un prodotto formulato con cere naturali indicato per il trattamento di manutenzione periodica, che ravviva il colore originale del legno ed elimina i difetti superficiali delle parti usurate e/o graffiate.

Lunica forma una sottile pellicola che protegge la superficie ed evita quindi l’usura del legno, impedisce l’assorbimento della polvere e dona brillantezza al parquet.
Applicata regolarmente, Lunica fa risaltare la naturale bellezza del legno e mantiene come nuove le parti trattate.
Non si consiglia l’uso di questa cera sul parquet verniciato.

MANUTENZIONE DI UN PARQUET CHE HA LA VERNICE CONSUMATA

Per rinnovare un parquet che ha la vernice rovinata, è sufficiente carteggiare la superficie con carta abrasiva (grana 220), lavare e pulire bene la superficie con un diluente (non usare sgrassanti e/o detergenti) ed applicare una mano di vernice per parquet (Palkerol).

MANUTENZIONE DI UN PARQUET ROVINATO/ANNERITO

Per rinnovare un parquet che ha la superficie annerita perché si è consumata la vernice protettiva, occorre carteggiare in profondità fino a togliere tutti i residui della vecchia vernice.

Iniziare la levigatura con un abrasivo grosso (grana 150) e terminare con un abrasivo più fine (grana 240).
Raccogliere la polvere, i residui della carteggiatura e pulire accuratamente la superficie con un diluente.
Quando si applica il solvente per pulire la superficie, il legno si deve ravvivare in modo uniforme (deve apparire l’effetto bagnato).
Se non appare l’effetto bagnato in modo uniforme su tutta la superficie, significa che ci sono ancora dei residui della vecchia vernice che devono essere rimossi; è importante che il legno possa assorbire in modo uniforme il nuovo trattamento di verniciatura, perché lasciando eventuali residui della vecchia vernice, possono risultare visibili dei difetti estetici sulla superficie dopo la verniciatura.

Iniziare il trattamento seguendo le indicazione del capitolo che segue: “La verniciatura del parquet”.

Palcherina vernice satinata trattamento parquet

LA VERNICIATURA DEL PARQUET

Per legno nuovo oppure per un parquet vecchio pulito fino al legno grezzo

verniciatura-trattamento parquetData la notevole durezza delle vernici per parquet, è particolarmente importante preparare bene la superficie prima della verniciatura.

– Il legno deve essere ben carteggiato (con carta abrasiva media grana 180/240), pulito ed asciutto.

– Applicare 1 mano di fondo turapori, lasciare asciugare e poi carteggiare per eliminare eventuali imperfezioni dalla superficie.

– Terminare il trattamento applicando la vernice per parquet lucida o satinata.

N.B. Per ottenere un buon risultato finale, in relazione al tipo di legno ed al tipo di vernice usati, potrebbero servire 2 mani di vernice.

 

Risulta particolarmente difficile indicare con precisione le modalità di lavorazione del parquet perché ci sono tante essenze di legno usato per pavimentazioni (ad esempio, i due tipi di legno più usati, rovere e teak, sono molto differenti tra loro: il rovere è meno duro ed assorbe più del teak).

In relazione alle specifiche esigenze, si possono scegliere vernici a base acqua oppure vernici a base solvente. La sostanziale differenza è che le vernici all’acqua non rilasciano odore mentre le vernici a base solvente, a parità di mani applicate, creano uno spessore più elevato.

PRODOTTI A BASE ACQUA:
Acrivel fondo turapori e Palkerol vernice lucida o satinata.

PRODOTTI A BASE SOLVENTE:
Parker fondo-turapori a 2 componenti e Palcherina vernice lucida o satinata a 2 componenti.

 

Le vernici per parquet sono i prodotti più indicati per il trattamento estetico e funzionale di tutte le superfici di legno calpestabili, perché sono in assoluto i prodotti vernicianti (applicabili a mano) che garantiscono una pellicola protettiva superficiale con la massima resistenza all’usura, ai graffi ed agli urti.

Queste vernici sono la soluzione più indicata per proteggere i pavimenti e tutte le superfici di legno da interno che richiedono la massima protezione e resistenza superficiale (gradini, scale, pedane, ecc…).

La vernice copre il parquet con una pellicola protettiva trasparente che non assorbe lo sporco e quindi rende la superficie di facile pulizia-manutenzione, liscia al tatto ed idrorepellente.

 

N.B. Una vernice per parquet non ha le caratteristiche necessarie per proteggere una superficie di legno posto all’esterno e quindi si sconsiglia l’uso di questi prodotti per il trattamento di pedane e pavimentazioni da giardino.

Le pedane e le pavimentazioni da giardino di legno esotico (legno duro e pesante), per restare belle nel tempo, devono essere trattate periodicamente con Olio per Teak.

lunica-big

EFFETTI SPECIALI PER IL TRATTAMENTO DEL PARQUET

Trattamento a cera del parquet – aspetto naturale

Per effettuare un trattamento di finitura a cera del parquet, è indispensabile avere un legno nuovo oppure un parquet vecchio ma perfettamente levigato tanto da ottenere una superficie grezza come il legno nuovo.

  • Applicare 1 mano di fondo trasparente Acrivel
  • Dopo 24 ore carteggiare il parquet con un abrasivo fine (grana 320/360) per eliminare le eventuali imperfezioni della superficie ed applicare la cera d’api liquida per parquet Lunica.

Ripetere l’applicazione della cera fino a raggiungere l’effetto estetico desiderato.

La manutenzione periodica del parquet, si esegue sempre applicando la cera liquida Lunica.

legnopastello

MODIFICARE IL COLORE DEL PARQUET

La tinteggiatura del parquet è un trattamento che modifica sostanzialmente l’estetica di un ambiente, ma occorre anche considerare che, nel caso in cui si danneggi la vernice, sarà difficile ripristinare il trattamento senza levigare tutta la superficie.

Data la notevole durezza delle vernici per parquet, è particolarmente importante preparare bene la superficie prima della verniciatura.
Il legno deve essere ben carteggiato (carta abrasiva media grana 180/240), pulito ed asciutto.

– Per tingere il parquet con una tonalità pastello, applicare il prodotto Legnopastello (vedi più avanti le modalità).

– Per tingere il parquet con una tonalità legno, applicare l’impregnante Legnosan.

– Per tingere il parquet con una tonalità di colore coprente, applicare l’impregnante Legnosan Colors.

– Lasciare asciugare per 3/4 ore ed applicare 1 mano di fondo turapori Acrivel.

– Lasciare asciugare per 12 ore e carteggiare per eliminare eventuali imperfezioni dalla superficie con un abrasivo fine (grana 320-360).

– Terminare il trattamento applicando 1 o 2 mani di vernice per parquet Palkerol lucida o satinata.