Trattamento indicato per i mobili di legno nuovo oppure per i mobili di legno vecchio pulito fino al grezzo

Il trattamento di verniciatura del mobile (e del legno per interno in genere) è composto da 3 aspetti:

- IL COLORE DEL LEGNO
La maggior parte degli oggetti di legno è costruita con legno di colore chiaro che viene tinteggiato prima di essere verniciato.
Serve quindi decidere se lasciare il legno del colore naturale oppure se modificare l’aspetto originale del legno applicando un colore di tonalità legno (Esempio: Tival Color Tingilegno noce oppure impregnante Legnosan noce medio) o in alternativa un colore coprente (Esempio: impregnante Legnosan Colors bianco).
É bene ricordare che l’abete (il legno più usato), anche invecchiando resterà sempre di colore chiaro simile al colore che mostra da grezzo. Ci sono poi altri tipi di legno che invecchiando cambiano colore e quindi possono risultare belli anche se lasciati del colore originale (douglas, rovere, castagno, ciliegio, noce).
 
- LA VERNICIATURA DI FONDO / PROTEZIONE DEL LEGNO
La fase più importante del trattamento di verniciatura dei mobili e degli oggetti di legno destinati all’interno della casa è l’applicazione del fondo turapori.
– Applicare 2 mani di turapori intervallate da 4/6 ore.
– Lasciare asciugare per 12 ore e carteggiare con un abrasivo fine (grana 400) per eliminare tutte le imperfezioni della superficie.
 
- LA FINITURA / ESTETICA DEL LEGNO
Dopo la carteggiatura del legno trattato con il turapori la superficie deve già risultare perfettamente liscia al tatto, perché la vernice di finitura che si andrà ad applicare servirà solo per dare al legno un aspetto estetico lucido, satinato oppure opaco.
Per le superfici che saranno soggette a particolare usura (Esempio un tavolo e/o mobili da cucina) consigliamo di applicare la vernice per parquet a base acqua Palkerol.
 
Nel caso in cui l’oggetto da verniciare sia una mobile o comunque una composizione di più pezzi è bene ricordare che serve verniciare tutti i pezzi singolarmente ed in tutte le parti per garantire la stabilità del lavoro.
L’unica fase che eventualmente si può non eseguire sulle parti non a vista (fondali, parti interne, ecc…) è l’applicazione della vernice di finitura.

 
♦♦♦


Il trattamento di verniciatura può essere eseguito con prodotti di natura diversa (a base acqua oppure a base solvente) ma non è possibile alternare i due diversi prodotti e quindi tutto il ciclo di verniciatura deve essere eseguito con lo stesso tipo di vernici: a base acqua oppure a base solvente.

Le vernici a base acqua sono consigliate per ottenere un mobile con l'aspetto moderno.
Non sono nocive, sono inodore e quindi si possono utilizzare tranquillamente anche all'interno delle abitazioni.
Prodotti a base acqua:
- impregnante tonalità legno Coloralegno e Legnosan
- impregnante colore coprente Legnosan Colors
- fondo turapori trasparente Acrivel
- vernice trasparente di finitura lucida, satinata, opaca Mobil H
- vernice trasparente per parquet lucida, satinata, opaca Palkerol (consigliata per piani e tavoli da cucina)

Le vernici a base solvente sono consigliate per dare al mobile un aspetto in stile classico (colore più caldo).
Prodotti a base solvente:
- tingente concentrato da diluire Tival Color Tingilegno
- fondo nitro turapori trasparente Rapival 304
- vernice trasparente di finitura satinata Satival Nitro
- vernice trasparente di finitura brillante Nitrolux
- cera d'api in pasta Ceralegno


Prodotti Consigliati

LA TINTEGGIATURA IN TONALITà LEGNO

Il colore del legno si può facilmente cambiare applicando il tingente Tival Color Tingilegno oppure l’impregnante Coloralegno.

  • Prima di tinteggiare il legno, carteggiare con un abrasivo fine (grana 320/360) per eliminare eventuali imperfezioni e pulire bene la superficie.
  • Dopo aver tinteggiato il legno, assicurarsi che la superficie trattata sia perfettamente asciutta ed iniziare quindi la verniciatura del mobile con vernici trasparenti.

Tival Color Tingilegno è una soluzione colorante concentrata ideale per il trattamento di verniciatura dei mobili in legno grezzo e/o sverniciato destinato ad ambienti d’interno.
Il tingente può essere diluito con acqua, alcool o diluente nitro, fino ad ottenere la tonalità di colore desiderata.
Il prodotto è disponibile in 13 tonalità; tutti i colori sono miscelabili tra loro e quindi si possono ottenere diverse tonalità di colore.

Colori Disponibili

 


Prodotti Consigliati

COLORALEGNO

Coloralegno è un impregnante all’acqua per legno pronto per l’uso, disponibile in 8 differenti tonalità, ideale per colorare e proteggere il legno.

Prima di tinteggiare il legno, carteggiare con un abrasivo fine (grana 320/360) per eliminare eventuali imperfezioni e pulire bene la superficie. Dopo aver tinteggiato il legno, assicurarsi che la superficie trattata sia perfettamente asciutta ed iniziare quindi la verniciatura del mobile con vernici trasparenti.

Colori Disponibili

 


Prodotti Consigliati

LA COLORAZIONE DEL LEGNO CON TONALITÀ COPRENTE

Modificare l’aspetto originale del legno con un impregnante coprente

L’aspetto originale del legno si può modificare applicando l’impregnante a colore coprente Legnosan Colors, un impregnante di nuova concezione ideato per colorare il legno con un particolare effetto estetico decorativo di tendenza moderna e attuale.

Legnosan Colors copre il colore originale del legno ma lascia comunque evidente la struttura naturale del legno stesso e la superficie di colore pieno (bianco, grigio o verde che sia) rimane comunque riconoscibile come legno.
Disponibile in 12 colori, Legnosan Colors penetra nel legno senza creare lo spessore tipico dello smalto ed è quindi indicato per “laccare” i mobili e l’arredamento della casa.

Colori Disponibili

 


Prodotti Consigliati

LA VERNICIATURA DEL MOBILE

Preparazione di base con il fondo turapori e finitura con la vernice.

La fase più importante del trattamento di verniciatura dei mobili e degli oggetti di legno destinati all’interno della casa è l’applicazione del fondo turapori.

  • Se il legno è stato tinteggiato, verificare che la superficie sia perfettamente asciutta.
  • Applicare 2 mani di turapori intervallate da 4/6 ore.
  • Lasciare asciugare per 12 ore e carteggiare accuratamente con un abrasivo fine (grana 400) per eliminare le imperfezioni della superficie.

N.B. Dopo la carteggiatura del legno trattato con il turapori, la superficie deve già risultare perfettamente liscia al tatto, perché la finitura che si andrà ad applicare servirà solo per dare al legno un aspetto estetico lucido o satinato.

Per terminare il trattamento di verniciatura dei mobili, applicare 1 mano di vernice lucida, satinata oppure opaca.


Prodotti Consigliati

FINITURA A CERA PER MOBILI IN STILE/ARTE POVERA

Finitura esclusiva dell’arredamento in legno

Se si desidera dare al legno una finitura particolare da vedere e da toccare, invece della vernice, dopo aver carteggiato il turapori, applicare la cera d’api in pasta Ceralegno.

Teniamoci in contatto!

gentile sig. sig.ra